• Home »
  • Palermo »
  • Approvate le ZTL. Ancora una volta dimenticati i pendolari della Provincia di Palermo
Approvate le ZTL. Ancora una volta dimenticati i pendolari della Provincia di Palermo

Approvate le ZTL. Ancora una volta dimenticati i pendolari della Provincia di Palermo

Dopo aver tolto la possibilità di viaggiare in treno ad oltre 10.000 pendolari, tra studenti e lavoratori, con la chiusura del tratto ferroviario Palermo-Punta Raisi, adesso viene introdotta una tassa occulta sulla circolazione stradale. Ogni grande città ha certamente il dovere di adottare disposizioni in materia di ZTL e ciò per gli indiscutibili benefici in termini di sicurezza della circolazione, di tutela della salute della popolazione e del patrimonio ambientale.

Salvatore Roccalumera

Salvatore Roccalumera

Personalmente sono un convinto sostenitore di tutte le forme alternative di mobilità: tram, metropolitana e di tutti i lavori per il raddoppio ferroviario. Però sono altrettanto convinto che le ZTL avrebbero dovuto essere approvate solo al termine dei lavori che interessano la metropolitana di Palermo. E soprattutto dopo aver realizzato una organica organizzazione della mobilità cittadina. I Comuni che vanno da Isola delle Femmine a Terrasini sono parte integrante della Città Metropolitana e meritano rispetto. I pendolari di questi Comuni già sono stati lasciati al loro destino. Inoltre, come già é accaduto in molte città in cui sono state predisposte le ZTL, la nuova tassa avrebbe di certo dovuto tenere conto del reddito, della cilindrata delle autovetture e delle fasce orarie di esenzione. Per Palermo non é stato previsto nulla di tutto ciò. Questo scempio va quindi ad aggiungersi alle grandi difficoltà che i pendolari devono affrontare giornalmente.

Per tali motivi, credo sia doveroso garantire almeno per tutto il 2016 e, comunque, sino al termine dei lavori previsti per il raddoppio, l’esenzione totale del PASS per accedere all’area della ZTL a tutti i pendolari coinvolti nella chiusura del Passante Ferroviario, oltre all’introduzione di una fascia oraria dove non sia necessario utilizzare il Pass per permettere a tutti di raggiungere il posto di lavoro. E, a tal riguardo, chiederò a tutti i sindaci, presidenti e consiglieri dei Consigli comunali di sostenere questa proposta.

Salvatore Roccalumera
Segretario PD Capaci

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 5    Media Voto: 3.4/5]

Commenti

Share