Capaci verso le elezioni comunali del 2018

Capaci verso le elezioni comunali del 2018

Capaci si prepara alle elezioni comunali di primavera e già la campagna elettorale è entrata nel vivo. A correre per la carica di sindaco, al momento, sono solo Erasmo Vassallo e Pietro Puccio, mentre non ha ancora deciso se ricandidarsi il sindaco uscente Sabastiano Napoli, eletto nel 2013.

PIETRO-PUCCIO-520x245Pietro Puccio, già sindaco di Capaci dal 1994 al 1996 e poi presidente della Provincia di Palermo, attualmente presidente dei consorzi Gal Golfo di Castellammare e Gac Golfi di Castellammare e Carini e segretario regionale dell’AICCRE, associazione che italiana dei comuni, delle province e delle comunità locali, torna in campo con “Direzione Capaci”, sostenuto dal movimento politico “La Prospettiva”, gruppo di opposizione in consiglio comunale, e dai consiglieri uscenti Maria Rosa Lo Bello, Letizia Guercio e Francesco Raveduto.

StampaGià lo scorso settembre ha annunciato la sua candidatura anche il medico Erasmo Vassallo, già vicesindaco nel 1994 con l’allora giunta Longo, poi presidente del consiglio dal 1998 al 2003, assessore dal 2006 al 2008 ed ininterrottamente, dallo stesso anno, consigliere comunale tra le fila dell’opposizione fino allo scorso mese di febbraio, quando si è dimesso per far subentrare in consiglio Salvatore Luna. Già nel 1998 aveva tentato la corsa alla poltrona di primo cittadino, arrivando quarto nella competizione elettorale che vide vincere l’attuale sindaco Napoli. Fra i suoi principali sponsor vi è l’ex vice sindaco Roberto Tarallo.

Ancora mancano alcuni mesi alle elezioni e fervono in paese le trattative politiche per la creazione di coalizioni e candidature alternative. Se Sebastiano Napoli non ha ancora annunciato se intende ricandidarsi, pare che a queste elezioni si presenterà anche il Movimento 5 Stelle, che alla scorsa competizione elettorale era rappresentato dal candidato sindaco Pietro Salvino. Non è da escludere che, come in molti sostengono, nelle prossime settimane arrivi qualche nuova candidatura che si faccia portavoce del malcontento diffuso e dello scarso entusiasmo suscitato da volti già noti che si ripresentano alle elezioni.

elezioni-amministrativeLe novità di quest’anno riguardano anche la legge elettorale. A seguito delle modifiche introdotte dall’Ars nel 2016, nei comuni con popolazione inferiore ai 15 mila abitanti (come Capaci) l’elezione avverrà con il sistema maggioritario: a vincere sarà il sindaco che al primo turno prenderà più voti, indipendentemente dalla percentuale di consenso. Non è previsto, quindi, il ballottaggio. L’elettore si troverà davanti una scheda sulla quale saranno già riportati i candidati a sindaco con a fianco il simbolo della lista a cui sono collegati (una sola lista con 16 candidati consiglieri). È possibile esprimere due preferenze – purché di sesso diverso e appartenenti alla stessa lista – tra i candidati al consiglio comunale. 

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 7    Media Voto: 2.9/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share