Italcementi, Musumeci annuncia la proroga. Claudia Mannino (Insieme): “La Regione cede al ricatto!”

Italcementi, Musumeci annuncia la proroga. Claudia Mannino (Insieme): “La Regione cede al ricatto!”

Dopo la manifestazione di ieri mattina (video), gli operai della cementeria di Isola delle Femmine si sono ritrovati presso l’assessorato regionale all’energia per ottenere risposte sulle sorti del loro posto di lavoro, messo a rischio dal mancato rinnovo dell’autorizzazione all’estrazione del clinker, il componente minerale base per la produzione del cemento, dalla miniera calcarea Pian dell’Aia di Carini. “Abbiamo già predisposto una delibera, che sarà discussa nella prossima giunta, per consentire ai dipartimenti regionali ‘Finanze e credito’ e ‘Sviluppo rurale’ di prorogare il contratto di concessione della cava utilizzata a Carini dalla Italcementi”, ha scritto il presidente della regione, Nello Musumeci, in un post sulla sua pagina Facebook, “contemporaneamente, il Corpo regionale delle miniere sta acquisendo tutti i pareri necessari per poter rinnovare l’autorizzazione all’estrazione di materiale, evitando così l’interruzione della produzione nello stabilimento. Quello odierno è, purtroppo, l’ennesimo caso, riscontrato dall’insediamento di questo governo, nel quale l’amministrazione non è stata in grado di dare risposte certe, in tempi celeri, alle legittime richieste provenienti dal mondo del lavoro”.

operai italcementi2Apprendiamo positivamente che il presidente della Regione ha annunciato la volontà del governo regionale di garantire il rinnovo delle concessioni a Italcementi per garantire la continuità produttiva”, ha dichiarato il segretario generale Fillea Cgil Palermo Francesco Piastra, “dando per scontato che le concessioni verranno rinnovate, sarebbe necessario avviare un confronto con Italcementi per il consolidamento delle prospettive occupazionali dei lavoratori, dal momento che la società ha dichiarato degli esuberi. E’ importante analizzare il piano industriale di Italcementi sullo stabilimento”. Dunque per il momento l’uso della cava è garantito e non ci sarà l’interruzione dell’estrazione e della produzione, in attesa che la giunta regionale proroghi l’autorizzazione.

assessoratoAll’incontro all’assessorato hanno partecipato decine di operai della cementeria, i sindacati e anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Isola delle Femmine. “Abbiamo ritenuto di supportare la delegazione di dipendenti Italcementi e i rappresentanti delle sigle sindacali, presenziando all’incontro tenutosi presso l’assessorato regionale all’energia, quale doveroso atto di responsabilità delle istituzioni locali”, ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Caltanissetta, che ha partecipato all’incontro insieme al vice-sindaco Angelo Mannino e all’assessore al turismo Rossella Puccio, “il doveroso e scrupoloso ossequio alle normative comunitarie, nazionali e regionali in tema di grandi industrie e in materia di attività estrattivo-mineraria non può e non deve mettere in pericolo i diritti dei lavoratori, apparendo necessario che gli enti preposti forniscano risposte immediate e, nello specifico, che la Regione Siciliana esiti l’ormai risalente richiesta della società titolare dello stabilimento. La salvaguardia dell’ambiente e la difesa del territorio”, continua Caltanissetta, “richiedono analisi meditate e approfondimenti tecnici, che tuttavia – nel rispetto delle aspettative sacrosante delle famiglie degli operai dell’azienda – dovevano e devono espletarsi secondo tempi certi. All’uopo, l’amministrazione di Isola delle Femmine si è assunta il preciso impegno di interfacciarsi con i dipartimenti regionali e gli uffici tecnici dei Comuni coinvolti nella vicenda (Palermo e Torretta), per monitorare e sollecitare la compiuta definizione del l’iter burocratico ed offrire nuove speranze e prospettive ai dipendenti dell’azienda, alle loro famiglie e alla comunità tutta di Isola delle Femmine”.

italcementi3Se i lavoratori della cementerai tirano un sospiro di sollievo, l’annunciata proroga viene invece contestata dalla parlamentare Claudia Mannino (ex M5S e adesso capolista nel collegio di Palermo per la Camera di “Insieme”): “Sono senz’altro contenta del fatto che gli operai dello stabilimento Italcementi di Isola delle Femmine abbiano salvato il loro posto di lavoro”, ha dichiarato la deputata, “al tempo stesso mi chiedo come sia possibile che la politica regionale ceda ad un vero e proprio ricatto, prorogando l’autorizzazione per lo sfruttamento della cava di Carini, senza verificare l’effettivo rispetto delle norme vigenti da parte dell’azienda e la sostenibilità dell’impatto ambientale. L’azienda Italcementi, infatti, sostiene davanti alla cittadinanza ed alla politica locale di chiudere l’intero ciclo produttivo in assenza della concessione sulla cava di Carini, ma stranamente la documentazione dell’AIA è del 2008, e quella per cui si richiede il rinnovo non mi risulta riporti all’interno del suo ciclo produttivo questa concessione. Evidentemente non ne fa parte anche perché i materiali da cava l’azienda può benissimo reperirli acquistandoli da altri siti. In Sicilia la politica industriale non può ridursi esclusivamente all’esecuzione dei diktat di una multinazionale straniera”, continua la Mannino, “ma deve essere pianificata per creare occupazione nel rispetto del territorio, dell’ambiente e della salute dei cittadini. Per queste ragioni sto per inviare una diffida affinché l’intero procedimento di rinnovo dell’AIA includa, seguendo la logica imposta dall’azienda, anche le concessioni subordinate all’attività produttiva. Va infine ricordato che l’AIA, con alcune prescrizioni del 2008 rimaste inevase, è aperta da gennaio 2015 e doveva concludersi in “tempi congrui”! Se i cittadini di Isola delle Femmine vogliono, do la mia disponibilità ad organizzare un incontro per fare il punto sulla situazione”, conclude Claudia Mannino, invitando la cittadinanza a partecipare ad un incontro, che si terrà domenica 25 febbraio, dalle ore 18, presso la Sala delle Macine di Palazzo Pilo, a Capaci, sul tema della prevenzione e della salvaguardia della salute.

mannino

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 8    Media Voto: 4.3/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share