Anche Capaci, Partinico e Montelepre nel mirino di Riscossione Sicilia

Anche Capaci, Partinico e Montelepre nel mirino di Riscossione Sicilia

Sono 185 i Comuni siciliani nel mirino di Riscossione Sicilia. Ad annunciarlo è stato il presidente Antonio Fiumefreddo, pronto ad ingaggiare un nuovo braccio di ferro con sindaci, assessorati regionali ed enti collegati per riscuotere il credito di 59 milioni e 88 mila euro che vanta la società. I quasi 60 milioni incassati andranno alla Regione e allo Stato, mentre Riscossione Sicilia tratterrà l’aggio dell’8%. I sindaci ad essere in debito col fisco hanno ricevuto l’avviso di pagamento tra giugno e luglio, ma “nessuna amministrazione ha risposto“, come ha dichiarato Fiumefreddo. Per questo il presidente di Riscossione Sicilia vuole avviare le procedure esecutive e i pignoramenti per i debiti superiori ai 20 mila euro. “Io capisco che le amministrazioni locali non navighino in buone acque”, ha dichiarato Fiumefreddo, “ma non è concepibile che un’istituzione pubblica non si metta in regola definendo almeno una rateizzazione“.

Fra i Comuni che devono mettersi in regola col fisco ve ne sono molti anche nel palermitano. Stando ad una classifica pubblicata da Repubblica, il debito maggiore è in capo al Comune di San Giuseppe Jato (395,000 euro), seguito da Terrasini (271,000 euro), da Capaci (236,000), Partinico (226,000), Corleone (83,000). Cifre più basse per gli altri comuni: Castellammare del Golfo (37,000), Alcamo (17,000), Montelepre (9,000) e Giardinello (1,200 euro). Oltre ai Comuni, sono indebitate anche scuole, teatri e istituti di formazioni, che non avrebbero pagato Imu, Tarsu, bolli auto e varie sanzioni. Morosa è anche la Regione Sicilia, per 24 milioni di euro. In tutto sono 400 gli enti a cui verrà notificato l’avvio delle procedure esecutive che possono portare al pignoramento dei beni. 

di Eliseo Davì

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 5    Media Voto: 3.8/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share