Referendum del 17 Aprile contro le trivellazioni: tutte le informazioni utili

Referendum del 17 Aprile contro le trivellazioni: tutte le informazioni utili

Mercoledì scorso presso gli uffici comunali di via Giovanni Falcone si è riunita la Commissione Elettorale Comunale in pubblica adunanza per procedere alla nomina degli scrutatori, mediante estrazione a sorte tra i nominativi dell’elenco delle persone iscritte all’Albo unico degli scrutatori. La Commissione è composta dal sindaco Stefano Bologna, e dai consiglieri Orazio Billeci, Giovanna Croce e Giuseppe Pagano.

La procedura del sorteggio si è svolta in pubblico. Sono stati sorteggiati innanzitutto i 15 scrutatori, 3 per ogni sezione, e subito dopo 10 supplenti. L’importo dei compensi da corrispondere per le consultazioni referendarie del 17 aprile 2016 sono stati determinati con la Circolare Finanza Locale n. 4/2016 del Ministero dell’Interno: per i presidenti di seggio il compenso ammonta a 130,00 euro, mentre per gli scrutatori e segretari a 104,00 euro. Il compenso prevede la partecipazione a tutte le operazioni del voto: sabato 16 aprile pomeriggio dalla costituzione dei seggi e sino a completamento delle operazioni preliminari alle votazioni e domenica 17 aprile dalle 7.00 alle 23.00 per lo svolgimento del voto e poi, di seguito, per le operazioni di spoglio sino alla loro conclusione. In fondo all’articolo troverete i nominativi degli scrutatori. Ma cosa si vota il 17 Aprile? Ecco tutte le informazioni utili:

Che cosa è un referendum abrogativo?
L’articolo 75 della Costituzione riserva l’iniziativa referendaria ai cittadini (500.000 elettori) o alle Regioni (5 Consigli regionali): questi possono proporre all’elettorato “l’abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge“. Perché il referendum sia valido, e perciò idoneo ad abrogare la disposizione oggetto del quesito, bisogna che si raggiunga il quorum della maggioranza degli aventi diritto al voto (50% + 1 degli aventi diritto al voto). L’articolo 75 stabilisce inoltre che deve essere raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

Qual è il quesito referendario abrogativo?
Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, ‘norme in materia ambientale’, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 ‘Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato (legge di stabilità 2016) ‘, limitatamente alle seguenti parole: ‘per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale’?” Il quesito ammesso riguarda la durata delle autorizzazioni per le esplorazioni e le trivellazioni dei giacimenti in mare già rilasciate, e l’abrogazione dell’art. 6 comma 17 del Codice dell’Ambiente nella parte in cui stabilisce che le trivellazioni possano proseguire fino ad esaurimento del giacimento. Il referendum vuole invece limitare la durata delle concessioni alla loro scadenza naturale, evitando proroghe.

– Se si vota per il SI: la durata delle concessioni viene limitata alla loro scadenza naturale;
– Se si vota per il NO: rimangono in vigore le attuali disposizioni.

Quando si vota?
Il referendum avrà luogo domenica 17 aprile dalle ore 07.00 alle ore 23.00. Le operazioni di scrutinio avranno luogo subito dopo la chiusura della votazione. 

Chi vota?
Per il Referendum votano i cittadini italiani regolarmente iscritti nelle liste elettorali del Comune. Sono iscritti nelle liste elettorali del Comune di Isola delle Femmine i cittadini italiani che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e che siano in possesso dei requisiti di elettorato attivo. Hanno diritto di voto anche tutti i cittadini italiani residenti all’estero che siano iscritti nelle liste elettorali predisposte sulla base di un elenco aggiornato dei residenti all’estero. Il voto dei cittadini italiani residenti all’estero viene espresso per corrispondenza (per maggiori informazioni clicca qui).
Gli elettori che per motivi di studio, di lavoro o cure mediche si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi comprendente la data di svolgimento del referendum, nonché i familiari con loro conviventi, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero, previa domanda da inviare al Comune di residenza in Italia entro le ore 14,00 di mercoledì 16 marzo.

Dove si vota?
Le Sezioni elettorali in cui si vota – cinque in tutto – si trovano presso la scuola elementare F. Riso di Isola delle Femmine. Gli elettori si recheranno a votare nella sezione nelle cui liste elettorali sono iscritti e che è indicata sulla facciata della tessera elettorale.

scruitatori

supplenti

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 7    Media Voto: 4.4/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share