Contro l’abbandono rifiuti scende in campo anche la protezione civile di Isola delle Femmine

Contro l’abbandono rifiuti scende in campo anche la protezione civile di Isola delle Femmine

cumuli rifiuti2Nonostante i buoni risultati ottenuti nella raccolta differenziata, ad Isola delle Femmine ancora persiste la piaga degli abbandoni dei rifiuti. Piccoli cumuli di spazzatura di frequente appaiono agli angoli delle strade, ad opera di alcuni cittadini incivili che deturpano e rendono vano tutto il lavoro di un’intera comunità che vuole intraprendere un percorso di rispetto e cura dell’ambiente e del proprio paese.

d'angeloIl fenomeno, per altro, è incrementato notevolmente nel corso della stagione estiva. “L’alto numero di abbandoni è dovuto alle utenze stagionali”, ci ha spiegato Donatello D’Angelo, dipendente Agesp, la ditta che si occupa della raccolta rifiuti, “il quantitativo complessivo di rifiuti è raddoppiato rispetto al mese di maggio, a causa del notevole aumento della popolazione, come sempre avviene nel periodo estivo. Con lo stesso personale finora siamo riusciti a garantire la pulizia del paese e la raccolta differenziata porta a porta in tutto il territorio comunale. L’Isola Ecologica aperta tutti i giorni consente di alleggerire notevolmente la gestione ordinaria del servizio di raccolta di tutte le frazioni”.

operatoriContro questo fenomeno di inciviltà è però scesa in campo la protezione civile di Isola delle Femmine con un’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale, dal comando dei vigili urbani, dallo staff del sindaco, dall’ufficio ambiente e dal direttore Aro, volto al controllo, all’informazione e alla prevenzione ambientale a sostegno della raccolta differenziata e per scoraggiare gli abbandoni indiscriminati di sacchetti di spazzatura indifferenziata in diverse zone del centro abitato. Ieri pomeriggio, presso piazza Pittsburg, si è svolta una riunione operativa a cui hanno partecipato il sindaco e il vice sindaco, il maggiore Croce, comandante della polizia municipale, il dott. D’Angelo, direttore Aro, il consigliere Benedetto Nevoloso, il comandante Franco Bruno, responsabile della protezione civile, e dodici operatori volontari. Questo servizio di controllo e informazione sarà svolto dal tramonto fino alle 23.30 oppure dalle 9 fino 13 di mattina, nelle zone di maggiore criticità: viale Marino, viale Kennedy, via Garibaldi e via Romeo. Questo progetto sperimentale di vigilanza e di informazione ambientale si protrarrà per alcune settimane, anche con l’ausilio dei vigili urbani che interverranno con le multe.

riunioneDopo ‘Segnala l’incivile’, ‘Retake Isola’, ‘Fondali e scogliere pulite’, ‘Piazze pulite’, ‘Adotta la spiaggia’ e ‘Adotta uno spazio verde’, ieri ha preso il via questa ennesima campagna allo scopo di creare un circuito sempre più virtuoso e responsabile all’interno della comunità isolana per raggiungere maggiori traguardi di raccolta differenziata, di rifiuti zero, di vivibilità e qualità della vita, con i fatti e non con le parole”, ha dichiarato il sindaco Stefano Bologna, “i ragazzi della protezione civile saranno sempre in contatto, per eventuali problemi, con le forze dell’ordine, vigili urbani e carabinieri. Siamo coscienti che ci vorrà tempo per coinvolgere tutti, ma gradualmente, con queste iniziative, si faranno progressi”.

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 8    Media Voto: 4.9/5]

segnala incivile

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share