Scuola di Compostaggio nel parco di Isola. Sindaco Bologna: “Sconto notevole sulla TARI”

Scuola di Compostaggio nel parco di Isola. Sindaco Bologna: “Sconto notevole sulla TARI”

Dopo mesi di chiusura e abbandono, il parco giochi di Isola delle Femmine “Madre Teresa di Calcutta” torna a rivivere, grazie alla Scuola di Compostaggio, come spazio verde e di aggregazione sociale. Poco più di un anno fa, grazie ai volontari di Liberacqua Onlus e all’interessamento dell’architetto Minafra, questo bene pubblico veniva riaperto. Adesso la Rete Compostatori Domestici Siciliani ha deciso di farne la sua sede e di utilizzare gli ampi spazi del parco per un progetto di compostaggio di comunità.

11986332_523356574499807_1442822621171589729_nDopo un incontro preliminare all’Isola Ecologica di Piano Levante, visto l’entusiasmo con cui è stato accolto il progetto, la Rete compostatori ha invitato tutti i cittadini del comprensorio ad una seconda giornata di formazione. Mentre i bambini giocavano tra scivoli e altalene, tanti curiosi di Isola, Capaci, Carini e Montelepre si sono radunati nelle scalinate dell’anfiteatro per assistere alle dimostrazioni pratiche di compostaggio. Pietro Salvino, Igor Richici, Giuseppe Andolina e Daniel Cascio hanno spiegato i vantaggi del compostaggio e come si possono ridurre i rifiuti di almeno il 40% creando ottimo fertilizzante per il proprio giardino e hanno mostrato come sia facile realizzare artigianalmente una compostiera.

A prendere la parola è stato anche il sindaco di Isola delle Femmine, Stefano Bologna, che ha accolto la proposta della Rete Compostatori di riconoscere lo sconto sulla tassa sui rifiuti a coloro che praticheranno il compostaggio. “Deciso a raggiungere l’obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata”, ha dichiarato il primo cittadino, “proporrò al consiglio comunale una modifica del regolamento Tari che preveda uno sconto notevole – si parla del 50% della parte variabile della tari – per chi farà il compostaggio domestico”.

Dopo il corso, Pietro Salvino e Giuseppe Andolina hanno risposto alle domande e alle curiosità dei presenti. Fra di loro c’era anche Domenico Cardinale, uno dei primi isolani che hanno deciso di praticare il compostaggio. “Esperienza positiva”, commenta, raccontandoci come è riuscito a realizzare una compostiera artigianale spendendo pochi euro. Per chi fosse intenzionato a realizzarne una, “Forniture Piazza”, sita in via Carini, ha lanciato un’offerta speciale: kit per compostaggio domestico al prezzo di €20,00 (€18,00 per chi aderirà alla campagna di RCDS).

Nelle prossime settimane la Rete Compostatori domestici siciliani cercherà di esportare questo progetto anche negli altri comuni del circondario, ma hanno assicurato che ogni mese saranno al parco di Isola delle Femmine per continuare questo percorso con i cittadini interessati.

di Eliseo Davì

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 11    Media Voto: 4.5/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share