Isola delle Femmine, abusi sessuali su una ragazza: condannato un avvocato

Isola delle Femmine, abusi sessuali su una ragazza: condannato un avvocato

Rapporti sessuali come pagamento della parcella di un avvocato. A raccontare la vicenda è “Il giornale di Sicilia”: i fatti risalgono al 2007, quando la ragazza, allora minorenne, viveva ad Isola delle Femmine e fu indotta dal compagno della madre, nonché padre adottivo, a prostituirsi. Il patrigno rese addirittura pubbliche le foto della ragazza su internet, al fine di procurarle clienti.

Ad abusare di lei fu anche un avvocato, che ieri è stato condannato ad un anno e otto mesi di reclusione, benché fino in Cassazione si sia sempre difeso affermando che i suoi accusatori (la ragazza, il padre adottivo e la madre) si sarebbero contraddetti più volte. Il patrigno è stato condannato, in un altro procedimento, per sfruttamento della prostituzione minorile e concorso nel reato di violenza sessuale, insieme ad un ingegnere, condannato per abusi nei confronti della ragazza. La vittima, oggi maggiorenne, si è costituita parte civile e dovrà essere risarcita, ma sarà necessario un altro procedimento.

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 16    Media Voto: 3.3/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ha conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza con lode presso l'Università degli Studi di Palermo. Ha scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Scrive sul blog di informazione online "Il giornale di Isola", ha collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex", con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e Tgs.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share