Riapre la biblioteca di Isola delle Femmine

Riapre la biblioteca di Isola delle Femmine

Finalmente riapre la biblioteca comunale di Isola delle Femmine e torna fruibile a tutti i cittadini un servizio che negli anni passati è stato sempre molto apprezzato.

localeI lavori di ristrutturazione della biblioteca comunale – anticamente sede del mattatoio di Isola delle Femmine – sono cominciati nel gennaio del 2015 e sono stati portati a termine pochi mesi fa. Al suo interno è conservata un’importante e antichissima collezione di testi sul mare, sulla pirateria, sulle tradizioni navali, donata al Comune dallo storico Pino Fortini, uno dei cittadini più illustri di Isola delle Femmine, un intellettuale ed economista di fama nazionale ed internazionale, benché quasi sconosciuto nel suo paese natale, che ha operato nel corso della prima metà del ‘900. La collezione si è arricchita negli anni grazie ai libri acquistati dalle varie amministrazioni comunali che si sono succedute. “Vogliamo rendere questo complesso polifunzionale un luogo vivo per la nostra comunità, un luogo dove si producono e si mettono in pratica nuove idee”, ha annunciato il sindaco Stefano Bologna, aprendo la settimana della cultura, “per questo in questi locali avranno la loro sede varie associazioni”.

Nelle scorse settimane la redazione de Il giornale di Isola ha ricevuto numerose richieste, da parte della cittadinanza, di riattivazione del servizio di prestito gratuito dei libri, per questo abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di poter svolgere, in via sperimentale, un servizio di volontariato all’interno della biblioteca. In questi giorni abbiamo catalogato e risistemato i libri e, a partire da martedì 2 agosto, ripartirà il servizio di prestito gratuito.

8I locali saranno aperti ogni martedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 10:00 alle ore 13:00. L’iscrizione alla biblioteca è gratuita ed è aperta a tutti (presentando un documento di identità). Per gli utenti di età inferiore ai 18 anni l’iscrizione deve essere sottoscritta da un genitore o da chi ne esercita la potestà. Effettuata l’iscrizione si potranno prendere in prestito i libri disponibili per una durata non superiore ai 30 giorni. La biblioteca è anche un luogo accogliente per studiare o leggere in tranquillità ed è dotata di una terrazza che si affaccia sul mare, che consente di poter godere di una vista mozzafiato dell’isolotto e del tramonto e dove si potranno svolgere alcuni eventi culturali. Come ha dichiarato l’assessore alla cultura, Anna Maria Lucido, anche altri volontari potranno partecipare a questo progetto, facendone richiesta all’amministrazione. Con la collaborazione delle associazioni locali sarà così possibile trasformare questa biblioteca in un polo culturale vivo e animato e che contribuisca alla crescita della nostra comunità.

L’appuntamento è per martedì 2 agosto, non mancate!

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 12    Media Voto: 4.8/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share