• Home »
  • »
  • “Isola delle Femmine ed i suoi tesori”: due escursioni sull’isolotto con Explora e la Lipu
“Isola delle Femmine ed i suoi tesori”: due escursioni sull’isolotto con Explora e la Lipu

“Isola delle Femmine ed i suoi tesori”: due escursioni sull’isolotto con Explora e la Lipu

La LIPU, la Lega Italiana Protezione Uccelli, in qualità di ente gestore della Riserva Naturale Orientata di Isola delle Femmine, in collaborazione con Explora, natante attrezzato per la visione dei fondali marini, visto il gratificante successo delle precedenti edizioni, ripropongono la manifestazione: “Isola delle Femmine ed i suoi tesori”.

isolottoL’iniziativa si propone la conoscenza e la fruizione della Riserva Naturale Orientata di Isola delle Femmine attraverso un programma di visite guidate che permetterà di ammirare da vicino le bellezze naturalistiche e paesaggistiche del territorio. Inoltre durante la traversata sarà possibile osservare i lussureggianti fondali marini e dopo la visita sull’isola godere della degustazione di prodotti alimentari caratteristici (sino ad esaurimento scorte) e di una sosta per un rinfrescante tuffo a mare.

Durante la giornata di venerdì 18 Agosto 2017 le visite guidate si effettueranno con partenza dal porto di Isola delle Femmine alle ore 9,00 ed alle ore 10,15. La visita presso la riserva naturale, condotta dalla guida LIPU, è gratuita, mentre per l’occasione il pubblico usufruirà di un prezzo particolarmente scontato di 12,00 euro a persona per il trasporto sull’Explora.

Poiché l’Explora contiene 22 partecipanti alla volta, per partecipare è obbligatoria la prenotazione al numero di cellulare: 345 569 5358.

Guarda il video della prima edizione della manifestazione: 

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 12    Media Voto: 3.6/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e collaboro con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share