• Home »
  • Isola delle Femmine »
  • L’Isola delle Femmine in vendita, il Movimento 5 Stelle avvia una raccolta fondi: “Acquistiamola per il Comune”
L’Isola delle Femmine in vendita, il Movimento 5 Stelle avvia una raccolta fondi: “Acquistiamola per il Comune”

L’Isola delle Femmine in vendita, il Movimento 5 Stelle avvia una raccolta fondi: “Acquistiamola per il Comune”

Non si placa la polemica relativa alla vendita dell’isola delle Femmine per 3 milioni e mezzo di euro. Intanto in queste ultime ore il Movimento 5 Stelle ha avviato una raccolta fondi al fine di acquistare l’isolotto per il Comune di Isola delle Femmine. L’iniziativa è dei candidati alle elezioni regionali siciliane, della lista di Palermo, Giovanni Callea, Ali Listi Mamamn, Rossella Vilardi e Rossella Lo Bianco, il cui obiettivo di far si che l’isola resti nel patrimonio della collettività. La proposta è stata subito accolta con favore dall’amministrazione comunale di Isola delle Femmine: “E’ una bellissima iniziativa“, ha commentato il sindaco Stefano Bologna, “sicuramente segno di amore per il nostro patrimonio paesaggistico e ambientale“.

(Il servizio di SkyTg24)

isola delle femmine-2-4Lo splendido isolotto di Isola delle Femmine, che ospita una torre del ‘500 ed è una riserva naturale, è oggi di proprietà di alcuni privati che non hanno alcun interesse alla sua conservazione”, scrivono i pentastellati, “l’immobile del ‘500 è infatti nel 2008 è stato sequestrato perchè pericolante. I proprietari richiedono 3.500.000,00 milioni. Noi intendiamo promuovere l’acquisto ad una cifra simbolica a cura delle amministrazioni locali, della regione e di libere sottoscrizioni di cittadini”. Una volta raggiunta la cifra simbolica di 100 mila euro, i promotori la doneranno al Comune per l’acquisto dell’isola. “L’isolotto rientra nell’immaginario della nostra costa e non può essere venduto. Dimostriamo che la nostra terra ci appartiene”, scrivono i promotori.

La nostra proposta al limite della provocazione e’ una dimostrazione che esistono sempre soluzioni semplici a problemi complessi”, aggiunge Giovanni Callea, “abbiamo visto l’isolotto usato per pascolare pecore, e la torre del 500 crollare nell’indifferenza. La politica si indigna e non interviene. Occupiamoci noi cittadini delle soluzioni e facciamolo insieme”. Si può donare anche un euro e i nomi dei donatori saranno inseriti su una targa che indicherà la proprietà morale dell’isola stessa. Se l’iniziativa avrà seguito, si procederà con il contratto di acquisto a favore dell’amministrazione comunale. Per fare la donazione clicca qui.

vincenzo di dio3L’isola delle Femmine è privata ma dal 1997 è anche Riserva naturale orientata ed è gestita dalla Lipu. L’area che si estende per 15 ettari, inoltre, è classificata come zona A, è diventata una Zona speciale di conservazione per l’Unione Europea, oltre ad essere anche Geosito. Per questo è sottoposta a vincoli ambientali stringenti, come ha spiegato il direttore della riserva, Vincenzo Di Dio: “Chiunque decidesse di acquistare l’Isola della Femmine, che sarà il benvenuto, certamente preventivamente avrà valutato che non è possibile ipotizzare alcuna forma di ‘sfruttamento commerciale” (per maggiori informazioni clicca qui).

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 6    Media Voto: 3.5/5]

 

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e collaboro con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share