Avviato l’iter per il gemellaggio tra Isola delle Femmine e Martinez, la città natale di Joe Di Maggio

Avviato l’iter per il gemellaggio tra Isola delle Femmine e Martinez, la città natale di Joe Di Maggio

Isola delle Femmine stringe i legami che la uniscono alla California. Dopo la città di Pittsburg, infatti, anche Martinez, con una deliberazione dello scorso 20 dicembre, ha deciso di gemellarsi con il piccolo paese marinaro in provincia di Palermo. “Questa partnership inizierà con un accordo tra i nostri rispettivi governi municipali”, ha annunciato il sindaco Rob Schroder. A prendere l’iniziativa è stato il vicesindaco di Martinez, Debbie McKillop, dopo essersi unito, insieme al sindaco Schroder e al consigliere comunale di Pittsburg, Salvatore Evola, alla delegazione che, a settembre, ha accolto il sindaco di Isola delle Femmine, Stefano Bologna, in visita in California.  

Martinez Vice Mayor Debbie McKillop, center, met with representatives from the Isola delle Femmine delegation from Sicily, as they display a newspaper special section devoted to Martinez native son Joe DiMaggio, whose parents moved to California from Sicily. From left are Marco Mogavero, vice president of the Isola delle Femmine-Pittsburg Committee; Viviana Gradino, a member of the Isola city council; Isola Mayor Stefano Bologna; McKillop; Antonio Scala, president of the Isola-Pittsburg sister city committee; Pietro S. Rappa; and Dr. Anna Maria Lucido Lo Dico. (Courtesy of Debbie McKillop)

Il vicesindaco di Martinez Debbie McKillop, al centro, incontra la delegazione di Isola delle Femmine.

La città di Martinez, oggi capoluogo della Contea di Contra Costa in California, venne fondata nel 1876 e diede i natali a Joe Di Maggio, il famoso campione di baseball originario di Isola delle Femmine. La sua famiglia è solo una delle tante immigrate da Isola della Femmine a Martinez, Pittsburg e Monterey tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Da sempre il piccolo paese marinaro ha influenzato la storia, la cultura e la società di Martinez, come documentano diversi libri che il vicesindaco McKillop ha trovato presso la Società Storica Martinez e ha consegnato a Bologna per portarli a casa. “Gli italiani hanno portato la vinificazione, la pesca, la cucina e altre abilità nell’economia locale”, spiega McKillop, “e il loro vecchio quartiere alla foce dell’Alhambra Creek è nel Registro Nazionale dei Luoghi Storici”. Nel libro di Kristin Henderson, “Capito! Gli italiani e lo sviluppo di Martinez, California”, si legge che gli italiani svolsero un ruolo importantissimo per lo sviluppo della città. “Joe DiMaggio è un brillante esempio degli sforzi degli immigrati italiani che contribuiscono agli Stati Uniti“. L’amministrazione comunale di Isola delle Femmine ha accolto con piacere la proposta di gemellaggio e così l’iter sembra avviarsi verso una positiva conclusione.

Per approfondire leggi: Joe Di Maggio, lo “zio d’America” di Isola delle Femmine

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 4    Media Voto: 4/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola", ho collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex" e tutt'ora collaboro con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e con Tgs. E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share