• Home »
  • Cultura »
  • SpazzaTour: no ai rifiuti, si al benessere animale. Proposta di un’area di sgambamento per i cani
SpazzaTour: no ai rifiuti, si al benessere animale. Proposta di un’area di sgambamento per i cani

SpazzaTour: no ai rifiuti, si al benessere animale. Proposta di un’area di sgambamento per i cani

Stamattina lo SpazzaTour, il concerto itinerante che traduce in musica il messaggio ambientalista, ha fatto tappa ad Isola delle Femmine, unico comune della provincia che ha già affrontato il problema dei rifiuti e lo sta vincendo grazie alla raccolta differenziata, per testimoniare che quando c’è la volontà politica per farlo, è possibile vivere in un ambiente pulito. “Vogliamo stimolare un pensiero civico rispetto al tema dei rifiuti”, ha spiegato ai nostri microfoni Simon Cipolla, “siccome Isola rappresenta un’isola felice rispetto alle condizioni di Carini, di Torretta, di Capaci, Altofonte e Bagheria, ci sembrava assolutamente inevitabile venire qui per segnalare l’inversione di tendenza. Fra l’altro ci ha colpito tantissimo la storia dei 4 operatori ecologici che da soli hanno mantenuto l’igiene in questo paese, mentre nei paesi limitrofi si fa a gara a chi ha più spazzini (come i 57 a Partitico) e nonostante questo sono nello ‘schifo’”. Nel corso della mattina è arrivata un’altra buona notizia per Isola: l’amministrazione comunale ha diramato, in esclusiva per SpazzaTour, il dato ufficiale sulla raccolta differenziata, che ha toccato il 19% del totale dei rifiuti conferiti ed è in continua crescita. Si stanno così realizzando gli estremi per poter ottenere uno sconto sulla TARI (informati sulla campagna #iodifferenzio).

Ma non è finita qui: “Diciamo no ai rifiuti e si al benessere animale“, ha dichiarato Paolo Arena, di Legambiente Isola delle Femmine; stavolta, infatti, lo SpazzaTour si è fatto promotore anche del messaggio animalista, per condannare il fenomeno del randagismo e del vagabondaggio. “L’approccio del nostro circolo è culturale: sia nelle scuole, sia nelle piazze e nelle strade, come stiamo facendo oggi, grazie alla collaborazione del camper dell’anagrafe canina dell’Asp e del laboratorio di igiene urbano-veterinaria dell’istituto Zooprofilattico, che oggi offrono gratuitamente l’applicazione dei microchip e prelievi gratuiti per la prevenzione delle malattie infettive“, ha spiegato Paolo Arena, che si è fatto portavoce della proposta del circolo per Isola: realizzare a Piano Levante un’area sgambamento, un’area recintata, con un regolamento, fruibile da tutti i proprietari di cani, dove poter lasciar liberi i propri animali in sicurezza, in modo da prevenire il randagismo. Ma ci vogliono anche corrette campagne di sterilizzazione e canili per assistere i cani da curare, per un periodo solo temporaneo e momentaneo. Gli isolani hanno accolto con piacere questa iniziativa e sono accorsi coi propri cani per usufruire del servizio offerto dal camper dell’anagrafe canina e del check-up per le malattie trasmissibili.

Di Eliseo Davì


Il voto dei nostri lettori
[Voti: 6    Media Voto: 4.7/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ha conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza con lode presso l'Università degli Studi di Palermo. Ha scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Scrive sul blog di informazione online "Il giornale di Isola", ha collaborato con "L'ora", con il giornale online "MasterLex", con "IoStudioNews", Tv7 Partinico e Tgs.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share