• Home »
  • Politica »
  • Primarie PD, a Isola delle Femmine vince Renzi, inaspettato exploit di Orlando a Capaci
Primarie PD, a Isola delle Femmine vince Renzi, inaspettato exploit di Orlando a Capaci

Primarie PD, a Isola delle Femmine vince Renzi, inaspettato exploit di Orlando a Capaci

In vista delle prossime elezioni primarie per l’elezione del segretario del Partito Democratico, che si terranno il prossimo 30 aprile, in queste settimane in tutta Italia si stanno svolgendo le votazioni interne nei circoli Pd. Vengono eletti i delegati provinciali, i quali a loro volta eleggeranno i delegati nazionali che parteciperanno alla convenzione nazionale del 9 aprile. In quell’occasione si verificheranno i risultati delle elezioni e solo i candidati che avranno superato la soglia del 5% potranno partecipare alle primarie aperte. Per queste elezioni si stanno sfidando l’ex premier Matteo Renzi, il ministro della giustizia Andrea Orlando e il governatore della Puglia Michele Emiliano.

Andrea Orlando , giovani turchi ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Andrea Orlando

Per quanto riguarda il nostro territorio, le primarie interne al circolo Pd di Isola delle Femmine si sono tenute sabato scorso e a vincere è stato Matteo Renzi con il 56% dei voti, Andrea Orlando ha preso il 36% e Michele Emiliano il 4%. “L’assemblea si è regolarmente svolta alla presenza dei rappresentanti della mozione a favore di Orlando, nella persona di Antonio Ferante, e della mozione a favore di Renzi, nella persona di Giuseppe Bruno“, ci ha spiegato Silvio Piombino, segretario del locale circolo Pd, “i 23 tesserati, dopo un dibattito pacato e sereno, hanno votato in maggioranza per Matteo Renzi“. A Capaci, invece, il congresso si è svolto questa mattina ed ha visto l’inaspettato exploit di Andrea Orlando, con il 70% dei voti, mentre Renzi si è fermato al 30%. Affluenza del 55%. Il successo della mozione Orlando è stato determinato dall’adesione alla mozione del segretario Salvatore Roccalumera.

A Matteo Renzi deve essere riconosciuto il grande merito di aver rimosso dallo scenario politico tutte le discussioni sulle leggi ad personam o le feste ad Arcore ed aver riportato l’attenzione su temi fondamentali quali i diritti civili, il lavoro, la scuola”, ha dichiarato Salvatore Roccalumera, “ma affannati nell’ inseguire la maggioranza in Parlamento ci siamo alleati con chi non ha nulla da condividere con il Partito Democratico; per esempio la riforma del lavoro si è trasformata in una riforma priva di programmazione e lungimiranza verso i giovani. Tutto ciò ha portato ad una rottura tra il PD ed i cittadini. E’ il tempo adesso di costruire un rapporto nuovo con il paese e per questo la linea del partito va aggiornata”. Ad appoggiare la mozione è stato anche l’ex presidente della provincia Pietro Puccio. “Un bel messaggio arriva dal circolo Pd di Capaci con la vittoria di Andrea Orlando al congresso di stamane”, ha dichiarato Puccio, “la buona politica vuole ripartire dai territori, in mezzo alla società viva. Un sentito ringraziamento al segretario del circolo Salvo Roccalumera per il suo impegno e la sua passione”. Capaci si pone così in controtendenza rispetto alla gran parte dei circoli locali del Pd, dove Renzi al momento sembra non incontrare alcun ostacolo.

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 7    Media Voto: 4/5]

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e collaboro con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share