Segnalazione dei cittadini: “Il Parco Dune ancora in stato di abbandono” (VIDEO)

Segnalazione dei cittadini: “Il Parco Dune ancora in stato di abbandono” (VIDEO)

Il Parco Dune si è trasformato in un parcheggio abusivo, ricettacolo di coppiette, sporco e in stato di abbandono”. A dichiararlo sono i cittadini residenti nei pressi del Parco Dune di Isola delle Femmine, situato in viale Marino, un’oasi di canne e dune di sabbia di retrospiaggia a due passi dal mare.

IMG-20150627-WA0002Quest’area di 5000,00 mq è stata bonificata e trasformata in un polmone verde fruibile a tutti nel 2011, grazie a un finanziamento statale per il risanamento ed il recupero dell’ambiente e lo sviluppo economico del territorio, ma per molto tempo i cittadini che ogni giorno percorrevano a piedi o in bicicletta viale Marino per passeggiare e fare sport all’aria aperta dovevano letteralmente turarsi il naso, per evitare le esalazioni di rifiuti in decomposizione da settimane. Il primo intervento di grande recupero ambientale è stato fatto nel giugno 2015 (clicca qui), ma ancora questo luogo manca della giusta valorizzazione e della possibilità di fruizione come spazio verde naturale e come bene paesaggistico di un certo pregio.

bracconaggioA seguito della segnalazione che abbiamo ricevuto dai residenti della zona, ieri mattina ci siamo recati sul posto e alcuni cittadini ci hanno indicato vari cumuli di spazzatura che ostruivano il percorso in legno. “Ogni giorno da qui passano tanti turisti per andare al mare e vedono questo spettacolo”, ci hanno detto. Lo spiazzo antistante il mare, inoltre, è da tempo utilizzato come parcheggio abusivo dopo che qualcuno ha rimosso i dissuasori in cemento e non di rado è utilizzato come luogo di incontro per coppiette. Il mese scorso il circolo Legambiente NaturalMente – Sicilia ha trovato nel parco anche una trappola per fringuelli ed era scattata un’operazione anti-bracconaggio con l’ausilio della polizia municipale. “L’utilizzo del parco come parcheggio è una vergogna”, ha dichiarato in quell’occasione Paolo Arena, di Legambiente NaturalMente, “abbiamo per tanto chiesto il ripristino della barriera e la collocazione di cartelli di divieto di parcheggio all’interno. Lo stato di abbandono del parco sembra essere un pretesto per violare le catene e dare sfogo all’illegalità”. “Ci vorrebbero dei dissuasori in cemento più pesanti”, aggiungono i residenti, “così che non si possano spostare”.

Ieri stesso, comunque, sul posto sono intervenuti i vigili urbani. “Siamo intervenuti facendo sgomberare l’area dalle auto”, ha dichiarato Antonio Croce, comandante della polizia municipale, “e abbiamo ripristinato la chiusura nella speranza che non venga nuovamente scardinata da gente che evidentemente è votata all’illegalità ad ogni livello e strato sociale al punto da volerla imporre ad ogni costo”.

Il voto dei nostri lettori
[Voti: 2    Media Voto: 5/5]

 

Guarda il video dell’operazione anti-bracconaggio effettuata all’interno del Parco Dune dalla polizia municipale in collaborazione col circolo Legambiente NaturalMente di Isola delle Femmine:

Commenti

Eliseo Davì
Seguimi su:

Eliseo Davì

Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e collaboro con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.
Eliseo Davì
Seguimi su:
Share